Disturbi della colonna vertebrale

Scoliosi

Scoliosi

È la distorsione della colonna vertebrale verso un lato – il lato destra, il lato sinistra, o combinazione reciproca.

 

Per quanto riguarda la forma della curvatura si distinguono due tipi principali di scoliosi. Il tipo semplice e più comune è considerato a formarsi quando la colonna vertebrale ricorda la lettera C – cioè. Il tipo curvato di scoliosi.

 

Il secondo tipo di scoliosi è a forma di S – cioè Scoliosi compensatoria. Qui vi è una deviazione di vertebre a destra e anche a sinistra.Oltre la curvatura del torace (ad esempio arco a destra) è la deformazione compensata dallo spostamento nella parte sinistra della sezione lombale.

 

 

 

Ipercifosi – Curvatura dorsale

Ha il picco alla 6-8 vertebra toracica. Si tratta di una manifestazione di diversi fattori come anche la scoliosi, è la causa della posizione sbagliata del bacino e del coccige. La conseguenza è il portamento del corpo sbagliato con la cassa toracica piegata in avanti (spesso come compensazione dell’iperlordosi lombare).

 

Questa posizione è la più comune – confortevole, perchè non richiede alcuna energia. In questa posizione, tuttavia, vi è un indebolimento dei muscoli addominali ed un indebolimento unilaterale dei dischi cui parte anteriore è schiacciata, la parte posteriore estratta risulta l’usura unilaterale.

 

I sintomi principali sono le scapole sporgenti, la testa in avanti, il petto appiattito e le spalle ritirate davanti.

 

 

TERAPIA
Tutte queste diagnosi dipendono dal grado della dislocazione di strutture. Più grande la dislocazione è, più grande sarà lo sforzo mio e anche quello del paziente necessario, per un cambiamento positivo del suo stato di salute. Si dovrà procedere in modo da allineare l’intero asse del corpo dall’articolazione dell’anca attraverso il coccige, spostandosi verso il basso per le singole vertebre, e rilassando anche i muscoli. Nella maggior parte dei casi, si può vedere il risultato immediatamente e il sollievo dal dolore.

Iperlordosi

Iperlordosi

La sua manifestazione è un’eccessiva flessione del busto.

Cifosi e lordosi

Sono le curvature insufficienti della colonna vertebrale.

Protrusione discale

È la sporgenza del disco senza danneggiare il tessuto connettivo.

Ernia del disco

È una protrusione del disco con danneggiamento del tessuto connettivo.

A – laterale – quando attacca una sola radice del nervo in uscita dal sacco durale.
B – paramediale – attacca di solito due radici adiacenti.
C – mediale – attacca più radici contemporaneamente.

 

Osteoporosi

Sindrome lombo sciatica

Si tratta di una malattia acuta, dolorosa condizione in cui la vertebra dislocata e il disco, o il muscolo rettratto attaccano il nervo sciatico.

 

A – un semplice attacco di radice – provoca il dolore e l’irritazione – ma non sono rotti i riflessi o la forza muscolare.
B – un attacco più forte – provoca un indebolimento dei gruppi muscolari, perdita di riflessi e di sensibilità.

 

 

 

Sindrome del piriforme

Si tratta sempre di un attacco al nervo sciatico, al quale si collega lo stesso muscolo interessato. Questo stato indica che il nervo ha per qualche motivo poco spazio e dalla mia esperienza so che c’è sempre una lussazione dell’articolazione. Il dolore è un segnale dell’ostruzione di energia dopo il ritiro muscolare.

 

 

TERAPIA
La procedura è di nuovo molto simile, come la scoliosi. Si sciolgono e mettono al posto giusto tutte le articolazioni, il bacino, il coccige e le singole vertebre della colonna vertebrale cervicale. Molto spesso, i miei pazienti hanno il bacino arrotolato e il coccige nidificato all’interno del corpo. Solo quando queste parti sono al posto giusto, ha senso per affrontare le vertebre e quindi liberare la strada ai singoli nervi. Intervengo di solito così, perché so che questo è il modo migliore possibile e durerà più a lungo nel posto giusto. In protrusione, ernia e diagnosi che non richiedono un intervento chirurgico d’urgenza si verifica l’immediato sollievo dal dolore subito dopo il trattamento e la correzione e siccome tutto è rimesso al posto giusto, inizia anche il recupero graduale delle singole strutture.